Figure emergenti
MS2
Numero 2: Il gruppo e i suoi individui, dicembre 2016

IN QUESTO NUMERO

Editoriale
  • Editoriale numero 2
    Il secondo numero della nostra rivista ha come titolo “Il gruppo e i suoi individui” ed esplora, da diversi angolature, un aspetto che riteniamo essere specifico della Scuola Gestalt di Torino: nella formazione e nella pratica della Gestalt consideriamo l’individuo come parte di un...
Pratica e Teoria
  • Il lavoro con il gruppo alla Scuola Gestalt di Torino
    L’intento di questo articolo è quello di sviluppare e mostrare il modo di lavorare con i gruppi insegnato nella Scuola Gestalt di Torino ai suoi allievi. Illustrerò il cambiamento epistemologico e di lavoro che ha contraddistinto il primo Perls e le fasi successive del suo pensie...

  • La formazione dei gruppi nell'ottica della Terapia della Gestalt
    In questo articolo l'autrice, dopo avere delineato lo sfondo storico e culturale all'interno del quale emerge la Terapia della Gestalt, descrive il modello di lavoro con i gruppi della SCUOLA GESTALT DI TORINO. In particolare vedremo come il processo figura/sfondo e la teoria del Campo siano de...

  • La crescita nel campo organismo ambiente
    Nel presente articolo, alcuni temi cari ad approcci molto diffusi in campo evolutivo  vengono correlati a postulati gestaltici, come ad esempio il concetto di base sicura della teoria dell’attaccamento, che viene messo in relazione al concetto di sfondo, inteso come elemento che può...

Insegnare Gestalt
  • Curare l'ambiente di apprendimento
    In questo articolo rifletto sulla didattica della Scuola Gestalt di Torino come ad una serie di operazioni relative alla cura dell'ambiente di apprendimento. Le attività didattiche ed extra-didattiche della Scuola sono presentate come delle opportunità di apprendimento per gli allievi ...

Esperienze
  • Accogliersi e accogliere
      L'autrice -  una Gestalt Counselor diplomata presso la nostra Scuola - condivide con noi la sua esperienza presso lo Sportello Accoglienza di Arcigay Torino, dove ascolta e sostiene tutti coloro che hanno bisogno di confronto e informazioni legati a temi come l’orientamento sessua...

Radici
  • La Gestalt e il campo
    L’intenzione del presente articolo è quella di far emergere alcune tra le possibili connessioni teorico-pratiche e culturali, a partire da alcuni “saperi” che costituiscono lo sfondo della terapia della Gestalt, come: la psicologia della forma, la fenomenologia e l’esi...


    [ Commento del Board Scientifico italiano ]

Semi
  • Il lavoro onirico nella psicoterapia della Gestalt
     Tu prova ad avere un mondo nel cuore e non riesci ad esprimerlo con le parole,  e la luce del giorno si divide la piazza tra un villaggio che ride e te, lo scemo, che passa, e neppure la notte ti lascia da solo: gli altri sognan se stessi e tu sogni di loro.  Fabrizio De ...

Interviste
  • Intervista "Lavorare con l'ombra del leader"
    Le tre domande che ho fatto a Peter Cole provengono da una riflessione che abbiamo fatto insieme nell’ultimo mese (dicembre 2016) su quello che lui chiama lavoro con l’ombra del leader, illustrato in un articolo apparso su Gestalt Review nel 2013. La prima domanda porta un esempio del su...

  • Interview "The shadow of the leader"
    The three questions I made to Peter Cole come from reflections we exchaged during the last month (December 2016). These reflections deal with a type of disclosure work leaders do in Gestalt Therapy groups that Peter calls "working with the shadow of te leader". In 2013 Peter depicted this way of wor...

  • Intervista "Il gruppo e il suo campo"
    Questa intervista è nata dal mio interesse nel chiarire come i campi vasti (cambiamentio culturali, fasi di sviluppo della scuola) influenzano lo stile di insegnamento della Gestalt all’interno dei gruppi di formazione. Con Sanja Bratina esploriamo il processo di maturazione ed evoluzio...

  • Interview "The group and their field"
    The group and their field – Interview with Sanja Bratina by Piergiulio Poli  This interview with Sanja Bratina stems from my interest into exploring how the larger field (cultural processes, phase of development of a school) impact the teaching style of gestalt training groups. Discussi...

  • Intervista "Teoria, gruppi e organizzazione"
    All’interno di una ricerca sui tratti specifici della nostra scuola rispetto ad altre ho voluto confrontarmi con un professionista di una Scuola molto lontana, almeno geograficamente. In questa intervista con Michal Lewandowski esploriamo il ruolo della teoria nell’insegnamento della Ges...

  • Interview "Theory, groups and organisation"
    Within a bit of research I am carrying out on the specificity of our School I wanted to meet a gestalt practitioner from a different country. with Michal we look into the role of theory in group teaching, the process of identification and dis-identification with the group, and the training function ...

Creatività e Gestalt
  • Filastrocche
    Dopo il lavoro di Davide Buscaglia vorrei presentare lo scritto di Francesca Caputo, Dott.ssa Psicologa-Psicoterapeuta Specialista in Psicologia Clinica. Francesca, a differenza di Davide nel lavoro precedente, ha usato la poesia, creando delle filastrocche che attraverso la loro semplicità s...

Recensioni e Prospettive
  • Pietro A. Cavaleri "La profondità della superficie"
       Pietro A. Cavaleri, La profondità della superficie  Percorsi introduttivi alla psicoterapia della gestalt, 2007, Franco Angeli   Del libro di Pietro A. Cavaleri ho apprezzato da subito la chiarezza con cui esplora alcuni concetti cardine della terapia della Gestal...

Gestalt nelle Organizzazioni
  • Gestalt team coaching
    Entrare in contatto pienamente con l’approccio della Gestalt, frequentando un percorso formativo e/o di crescita personale, ha spesso come conseguenza un cambiamento profondo in tutte le aree della vita, anche quella lavorativa indipendentemente da quale sia la propria professione. Se accade c...

Età dello sviluppo
  • Dalla chiusura del convegno a un nuovo inizio
    "In una società dove le relazioni sono caratterizzate dalla precarietà, dove le nuove tecnologie consentono di arrivare più lontano ma spesso creano distanza fisica tra le persone, diventa sempre più difficile riuscire a fornire a bambini e adolescenti modelli relazionali...

  • Fare, dire, cambiare. Terapia in gruppo con adolescenti.
    Abstract Nel trattamento degli adolescenti la psicoterapia, nella sua forma più classica, è valida ormai solo per una minoranza di casi. La necessità è di orientarsi verso un modello d’intervento sufficientemente elastico per adattarsi al qui e ora degli adolescent...

  • Ho scelto le parole
    Abstract Noi adulti siamo dei traduttori del mondo, per il bambino. Quando nasciamo attraverso lo sguardo di nostra madre cominciamo a trasformarci e costruirci come uomini e donne, negli occhi di lei iniziamo a percepirci e lentamente ad essere. La sua espressione del viso è come uno specch...

  • A Che Gioco Giochiamo?
    Abstract Il primo campo di esperienza del bambino è il gioco, nel gioco conosce il mondo, dà voce al suo sentire emotivo, sperimenta i diversi modi di essere nel far finta di, impara a reggere le frustrazioni, impara a relazionarsi con l'altro... Noi, come adulti, usiamo come canale r...

  • Laboratorio di Arte Dinamico Relazionale: "Mettiamoci in gioco".
    Abstract Spesso i bambini chiedono le cose che sono più importanti anche per noi: autenticità, contatto, corporeità, gioco, bellezza. Ma spesso abbiamo dimenticato come fare ad esprimere queste caratteristiche, oppure nessuno ce l'ha mai insegnato. Il mantenimento o ripristino ...

  • La Doula: una donna accanto alla madre
    Marilena Massasso é psicologa clinica e psicoterapeuta sistemica, Doula e insegnante di massaggio infantile. Il suo intervento, di diverso approccio teorico rispetto alla Gestalt, insieme ad altri contributi analoghi, testimonia il valore dato nel Convegno "Incontrando i minori", alle diverse...

ULTIME NEWS

RICEVI AGGIORNAMENTI

Vuoi essere sempre aggiornato? iscriviti!